Found in consulting

Carissimi

E’ arrivato il momento di salutarci.

Dopo la magnifica festa di ieri non so davvero che dire in vita mia non ho mai ricevuto un così grande e intenso abbraccio.

Sono trascorsi 2797 giorni da quel primo piovoso lunedì di dicembre 2003.

Mi rimane, di tutti questi il piacere e il privilegio di aver lavorato con persone eccezionali, e la gioia di aver fatto allora la “cosa giusta”, scegliendo di lasciare tutto il passato per vivere questa esperienza.

Oggi sono felice di essere la persona che sono e che mi avete aiutato a diventare.

Non fu LA scelta di venire qui, ma le conseguenze di quella scelta a mettermi su questa strada e a portarmi a questo.

Per questa ragione vi ringrazio ancora una volta: mi avete regalato quanto  necessario a intraprendere il cammino al quale mi accingo ora.

E’ piuttosto frequente sentirsi dire che bisogna provarci sempre, dove gli altri tentennano o evitano per paura di sbagliare.

Ma tutti sappiamo quanto noi stessi siam bravi ad accampare scuse e spiegazioni.

Frasi come “lo farei sei il mio capo me lo consentisse, se avessi più potere, se potessi decidere io etc…”.

Ma di quanto potere abbiamo bisogno in realtà per compiere delle scelte, per cambiare qualcosa veramente?

Ci sono momenti di “grazia” nei quali si percepisce come in realtà siamo tutti collegati, come i nostri sforzi non siano soltanto rivolti a noi stessi ma sostengano in realtà un insieme di vite interconnesse.

Per questa ragione, nel “cercare la propria strada”, ognuno di noi ha il dovere di percepire e rispettare tutti coloro che ci vivono non “attorno” ma vicino, accanto e “addosso” a noi.

Mi conforta molto aver acquisito questa consapevolezza, che mi consente di prescindere dalla prossimità geografica, di trascenderne per sentire questo legame persistente nell’animo e nelle ragioni di tutte le future scelte.

Il mio augurio per tutti è che possiate vivere questa grazia il più possibile anche voi, e tutti coloro che hanno la responsabilità più o meno diretta e più o meno esplicita della crescita degli altri.

Ho incontrato professionisti straordinari verso i quali è un delitto il perpetuarsi di una certa dimenticanza, o intenzionale disattenzione.

Così come ciascuno di noi non deve indugiare nella pigrizia del nascondersi e del non provarci accampando scuse rivolte ad altri, così chi ha l’occasione di avere in mano le chiavi di cancelli più o meno grandi ha il dovere di aprirli per far passare chi lo merita indipendentemente persino dal fatto di poterci entrare lui stesso.

 Alla fine, chi cerca e chi vuol farsi trovare non possono non incontrarsi.

Nominare tutti è chiaramente possibile, nell’animo i nomi sono scolpiti ma la memoria è limitata e difettosa.

Sono davvero tante le persone che devi ringraziare sia appartenenti al mondo Vodafone, che i colleghi consultant di ogni “bandiera”.

Un ringraziamento particolare lo vorrei esprimere a Cristiano Baro, che mi ha accolto come AMICO fin dall’inizio.

Poi, semplicemente, non ha mai smesso di esserlo.

* * *

Se avete voglia di contattarmi la mia mail personale è vinci74@gmail.com, che è anche il mio contatto Gtalk.

Sono presente nei vari social network, da LinkedIN a Facebook.

Il riferimento più importante che vi lascio è il mio numero personale :

348 8044495

E’ Vodafone, ovviamente 😉

Arrivederci!

Andrea

Advertisements

3 responses to “Found in consulting

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s